the blog

Latest news.
Come trasformare il pasto in un momento di divertimento!

Come trasformare il pasto in un momento di divertimento!

04.04.2018.

Capita a tutti il momento no, anche quando si è riuniti a tavola, un luogo che da rilassante e conviviale può trasformarsi in un climax di capricci e nervosismo (specie se ponete di fronte ai vostri bimbi un piatto di verdure poco gradite).

Ma niente forzature: un corretto rapporto con il cibo e di condivisione dello stesso non si insegna in un giorno ma è frutto di tanta pazienza e, perché no, di divertimento. Avete letto bene: qualunque sia il mood del giorno, il pasto resta un’occasione preziosae giocosaper stare insieme e apprezzare cibi appetibili e sani. Ecco alcuni suggerimenti.


MANI IN PASTA

La maggior parte delle volte chi si occupa del pranzo e della cena siete voi mamme e papà che, incastrandosi con le varie faccende, fate trovare in tavola piatti pronti. Ed è lì che si scatena l’inferno, soprattutto nel caso in cui la cena o il pranzo siano a base di verdure.

Uno dei modi migliori per divertire i bambini in tema di cibo e far loro apprezzare di più ciò che trovano nel piatto è coinvolgerli direttamente nella preparazione, munendoli di un grembiule e passando all’azione in cucina. Farli avventurare nel mondo degli ingredienti è un modo pratico per far loro conoscere ciò che mangiano con simpatia, rispetto e attenzione.

Provate a fargli preparare golosi tramezzini o a comporre gli strati di questi deliziosi involtini di maiale al curry o, ancora, a spolverare con lo zucchero a velo una golosa flaugnarde alle pere (ma ricordate fornelli e forno restano zone off limits!).

Quando porterete in tavola quanto da voi preparato tutti insieme l’atmosfera sarà senz’altro più entusiasmante!


IL SEGRETO E’ VARIARE

Per mantenere vivo il divertimento in tavola, il nostro secondo consiglio è: variate. Questo non significare che dobbiate passare ore e ore tra i fornelli, ideando piatti gourmet super sofisticati, ma adottare piccoli accorgimenti con i quali presentare ai vostri piccoli commensali piatti sempre originali. Un esempio?

Fate il gioco delle bandiere: scegliete quelle più colorate e disegnatele insieme su alcuni cartellini. Metteteli in una scatola in cucina e ogni mattina fatene pescare una ai vostri bimbi. Così facendo, saranno loro a decidere il colore della frutta e della verdura da mettere a tavola!

Un’idea semplice con cui potrete sbizzarrirvi!


TUTTI ALL’APERTO

Con la bella stagione, puntare su pranzi domenicali all’aperto trasformerà all’istante il momento di mangiare in un gran divertimento, spezzando la monotonia della settimana.

Per organizzare un goloso picnic non servono tanti ingredienti né ricette super elaborate ma piatti appetitosi che possano essere gustati anche in piedi o su appoggi un po’ improvvisati.

Noi abbiamo già qualche idea golosa da consigliarvi! Invitate qualche amichetto e il momento di condivisione del pasto sarà un vero spasso!


LA TESSERA DEI PUNTI

Quando si tratta di mangiare frutta e verdura, si sa, i bambini non sono sempre così “flessibili”. Ed è alla vista dei broccoli o dei carciofi che gli strilli di pianto raggiungono di solito le note più alte a tavola.

Ma anche qui, trasformate tutto con il gioco: prendete un cartoncino bianco e suddividetelo in 6 quadratini (o di più, a vostra scelta), questo sarà la tessera dei punti da consegnare ai vostri bimbi.

Ogni volta che mangeranno un broccolo o un carciofo, fate loro sbarrare una casella. Se completano la tessera nel giro di un’ora decideranno loro il programma per il weekend!

Share This:

Author: