the blog

Latest news.
Educazione alimentare: i 10 errori da evitare

Educazione alimentare: i 10 errori da evitare

02.12.2016.
  1. Fare colazione “al volo”, in piedi o, peggio, saltarla!
    La colazione è un pasto molto importante. Rinvigorisce il corpo dopo il riposo notturno, fornendo il carburante necessario per affrontare la giornata!

 

  1. Arrivare a pranzo affamati! 
Onde evitare abbuffate – e la conseguente sonnolenza post prandiale – a metà mattina spezzate la fame con uno spuntino a base di frutta, verdura crude o uno snack di cereali, perché forniscono all’organismo i principi nutritivi di cui ha bisogno – vitamine, sali minerali e fibre – senza appesantirlo.

 

  1. Pasta e pane a pranzo! Se mangiate l’una non mangiate l’altro!
    Anche se il piacere della “scarpetta” per molti è irresistibile, è meglio evitare una doppia porzione di carboidrati, ovvero di amidi e zuccheri, perché comporta un maggiore apporto calorico, può causare un innalzamento di glicemia e insulina, difficoltà digestive e senso gonfiore.

 

  1. Primo e secondo a cena!
    La sera è meglio evitare il primo e il secondo, perché è più difficile assimilare cibi come la pasta (che è pur sempre un carboidrato, quindi zucchero). Meglio preferire un piatto di pesce o carne magra con un contorno abbondante di verdure, infine un frutto di stagione!

 

  1. Eccesso di zuccheri e cibi raffinati.
    Limitate il consumo di zucchero semplice, cibi troppo raffinati e zuccherati, come i prodotti preconfezionati, lavorati industriali a base di farina 00, zucchero bianco e olio di palma. 
Meglio scegliere cibi sani, poco lavorati e di sicura provenienza! 
Come la frutta e la verdura di stagione, legumi e cereali integrali.

 

  1. Non leggere le etichette dei cibi. Quando si fa la spesa è meglio fare attenzione a ciò che si acquista per essere sicuri di portare a casa cibi genuini. Leggere l’etichetta molto spesso è un’esperienza sorprendente e una buona abitudine da prendere!

 

  1. La monotonia in un regime alimentare sano è assolutamente bandita!
    La sana alimentazione prevede infatti una dieta ricca, variata ed equilibrata con il giusto mix di proteine, carboidrati e grassi “buoni” o insaturi (avocado, frutta secca, olio di oliva, salmone).

 

  1. Orari sempre diversi! 
Al contrario è consigliato avere una routine alimentare e consumare i pasti più o meno negli stessi orari per favorire la digestione e la regolarità intestinale.

 

  1. La grande abbuffata. Anche se avete saltato il pranzo, è sempre bene evitare grandi abbuffate, cibi troppo grassi o ipercalorici, difficilmente digeribili, perché peseranno anche sul nostro buon sonno.

 

  1. Mangiare davanti alla tv! Concedetevelo solo ogni tanto!
    È sempre meglio mangiare in cucina o in sala da pranzo, riuniti intorno alla tavola, per dedicare il momento dei pasti al convivio e allo stare insieme.

Share This:

Author: